E’ Stefano Salomoni il primo rinforzo dell’Fc Castiglione per la stagione 2020-2021. Il fantasista offensivo classe 1990 approda ai Mastini direttamente dal CazzagoBornato Calcio, dove ha disputato l’ultima stagione, in Eccellenza da avversario dei rossoblù. Il suo ruolo è quello del centrocampista, con una certa propensione alla fase offensiva.

Bresciano e con esperienze nei professionisti (Rodengo Saiano in Serie C2), Salomoni rappresenta il primo innesto ufficiale del Castiglione del futuro.

Andrea Laudini: «Abbiamo una voglia incredibile di ripartire, per questo abbiamo continuato a lavorare su strutture e programmazione. Le riconferme sono state il primo passo, poi siamo passati ai dovuti innesti. Stefano è un giocatore importante, di qualità. Non vedo l’ora di vederlo giocare».

Giancarlo Perani: «Se per i nostri piccoli l’attività motoria è ripresa da un mesetto, per la prima squadra è da tempo che ci muoviamo con grande cura assieme a Gianluca Manini e Marco Avogadro. Stefano è un innesto di qualità, di nome e di grido. Stiamo lavorando a trecentosessanta gradi e stiamo facendo un lavoro egregio. Vogliamo una squadra buona, ambiziosa, con giovani promettenti pronti a mettersi in luce».

Stefano Salomoni: «E’ stato un periodo non semplice per nessuno. La corte del Castiglione c’è già stata a dicembre e mi ha fatto piacere. Non ci ho messo molto a decidere. Conoscevo già mister Manini e diversi giocatori, con Mangili ho giocato a Darfo, ma anche con Fantoni e Maccabiti c’è un rapporto di amicizia: è stata una scelta per niente difficile quella di approdare in questa piazza, con un progetto serio».

Gianluca Manini: «Sono contento dell’incarico perchè c’è un rapporto di amicizia che va oltre al calcio. Quest’anno c’è stata la possibilità e ho accettato volentieri. Sono contento che Stefano sia venuto, si tratta di un giocatore di qualità. Non è stata una trattative difficile. Sempre stati in contatto. Oltre all’aspetto tecnico, dal lato umano Stefano è un giocatore su cui puntiamo molto».

Marco Avogadro: «Ringrazio la società che mi ha confermato e ho accettato con entusiasmo questo nuovo ruolo di affiancamento a Gianluca. Credo nel progetto e in quello che faremo in futuro: confermo che punteremo su elementi di livello e su giovani».