CASTIGLIONE – ROVIZZA  5 – 3:

Partita, sulla carta, ostica per i Rossoblu contro un Rovizza primo della classe, con giocatori e gioco collaudati, desiderosi di restare alti in classifica.

Cronaca: già dai primi minuti si vede un Castiglione aggressivo tanto che al 2’ un tiro di Discendenti centra in pieno la traversa. La fortuna sembra essere andata in vacanza per il ponte dei morti, ma al 4’ su azione devastante dell’attacco aloisiano Treccani insacca la rete che porta in vantaggio i mantovani.

Il Rovizza non ci sta e dopo una parata su tiro ravvicinato di Olsi, un pasticcio difensivo apre la porta al n° 11 della squadra bresciana, che ringrazia e pareggia, è il 13’. Al 21’ traversa su punizione di Treccani e al 25’, su un ottima azione, ben orchestrata del Rovizza , il Castiglione incassa la seconda rete. Ma è la giornata delle emozioni, e Simonelli su un perfetto assist di Cassini al 34’ pareggia il conto. L’assist-man Cassini non è da meno perchè al 37’ su un’azione sottoporta indirizza la palla in rete che viene intercettata con un braccio dal difensore del Rovizza: è rigore che tira e segna lo stesso Cassini .

La partita è in mano dei Rossoblu, ma il Rovizza riesce al 39’ a segnare la rete del pareggio che diventa inutile al 42’ su ottimo tiro a rete di Discendenti. Il primo tempo vede il Castiglione avanti di 4-3.

Secondo tempo : il Rovizza parte alla carica, ma il reparto difensivo risponde alla grande agli attacchi bresciani, anzi fa delle ripartenze l’arma migliore del Castiglione che macina campo e tiene a bada le velleità degli attaccanti avversari. La cronaca parla di un gol annullato al 7’ a Simonelli su assist di Treccani e un’ulteriore traversa su punizione, ma al 22’ Treccani segna il gol della tranquillità: è 5 -3 e tutto fa presagire che sarà cosi fino alla fine.