CASTIGLIONE – VEROLESE 1911  3 – 0

CASTIGLIONE

Modulo: 4 – 2 – 3 – 1

Formazione:

Trilli, di Marzio (70’ Cioffi), Venturi (83’ Aziri), Fusari Stefano (Pasinelli), Rossini (84’ Zeni), Faye, Azzali  (25’ Pasinelli), Fusari Roberto, Vigani, Mattei, Diouf (81’ Pjetri).

 

A disposizione: Coffani, Cavicchioli

 

 

VEROLESE 1911

Modulo: 4 – 1 – 4 – 1 nel primo tempo 4 – 4 – 2 nel secondo tempo

Formazione:

Bertocchi, Zanelli (Mustafoski), Binaghi, Schiavini, Masotti ( 85’ Dada), Profeta, Ferro, Galbignani, Bresciani( 79’ Farina), Bandera ( Arrighi), Legati ( 61’ Grandi)

A disposizione: Bianchi, Staurenghi

 

 

Reti: 14’Faye, 39’Pasinelli, 50’Mattei

Ammoniti: Pjetri – Profeta

Angoli: 7 – 2

Recupero: 2 – 3

Stadio: Lusetti di Castiglione delle Stiviere

Direttore di gara: Gabbio di Crema

 

 

 

 

CRONACA

Castiglione che vince e convince seppur orfana di Mattia Altobelli, imponendo il suo gioco con disinvoltura contro una Verolese che nonostante gli sforzi non riesce mai ad impensierire davvero il portiere Trilli.

Gli avversari come di consueto partono forte, la prima occasione è loro, al 2’ Ferrero partito sulla fascia destra crossa per Schiavini che impatta di testa con troppa energia e la palla finisce altissima.

Al 10’ prima occasione su punizione dal limite per il Castiglione: Mattei spiazza tutti, invece di calciare la passa a Rossini che spalle alla porta non riesce a girarsi bene.

Ma il goal non si fa attendere, pochi minuti dopo su corner calciato con maestria da Roberto Fusari, Faye salta più in alto di tutti e impatta il pallone che finisce alla destra del portiere incolpevole, 1 – 0. Il pubblico si scalda e con lui il suo “predestinato” Marco Mattei: parte dalla destra ne scarta 3 in area ma a tu per tu con Bertocchi non passa, ma non si arrende e al 39’ ci riprova, questa volta dalla sinistra dribbla due avversari e calcia a fil di palo, ma il portiere con un balzo felino la respinge come può, e Pasinelli in agguato anticipa tutti e regala la seconda gioia agli aloisiani. 2 – 0 e tutti negli spogliatoi a riprendere fiato.

 

Il secondo tempo è ancora Mattei che dalla fascia sinistra scarta tutti e mette il sigillo alla partita tanto cercato nel primo tempo. 3 – 0. Ma i bresciani non vogliono stare a guardare, al 52’capitan Bresciani arriva in area e tenta un passaggio filtrante per il compagno, ma Adriano Rossini capisce tutto e vanifica.

Ultima occasionissima al 64’ per i padroni di casa, è sempre Mattei che approfittando di una disattenzione difensiva parte verso la porta e serve tutto solo Vigani che sbaglia clamorosamente.

Vigani cerca immediatamente il riscatto: anticipa il Zanelli e calcia, ma non è la sua domenica, prendendo in pieno il sette della porta.

È festa al Lusetti, una delle inseguitrici più temute è stata allontanata, rimane solo il Rapid United a tenere il passo.