PORTO 2005 – F.C. CASTIGLIONE  0 – 7

 

PORTO 2005

Modulo: 4 – 4 – 2

Formazione: Trilli, Di Marzio, Venturi, Fusari Stefano, Rossini, Faye, Diouf, Fusari Roberto, Vigani, Mattei, Pasinelli

A disposizione: Coffani, Cavicchioli, Bignotti, Azzali, Sbampato, Turchi, Brunetti

Allenatore: Russo Marco

 

 

F.C. CASTIGLIONE

Modulo: 4 – 3 – 3  

Formazione: Sposito, Sorgi, Biroli, Andreato, Rossi, Lodi, Buzzacchero, Tomassetti, Suppi, Campagnari, Peralta

A disposizione: Belli, Chiozzi, Scaglioni, Giubertoni, Steccanella, D’Alterio, Mele

Allenatore: Storti Marzio

 

 

Direttore: Pasquetto di Crema

Reti: 5’ Rossini, 19’ 20’ 31’ Mattei, 46’ Roberto Fusari, 53’ 90’ Vigani

Ammoniti: Fusari Stefano, Mattei, Pasinelli – Andreato, Peralto

Espulsi: nessuno

Recupero: nessuno

Angoli: 3 – 2

Stadio: Tenente Merlino di Porto Mantovano

Note: Ha iniziato a nevicare alle 14 e non ha mai smesso, ciò nonostante il terreno di gioco e di conseguenza il gioco non ne hanno risentito. Nonostante le condizioni climatiche circa 80 spettatori.

 

CRONACA

I presupposti erano quelli di un grande match di alta classifica: la capolista ospite della quarta forza del campionato che a parte il pareggio roccambolescamente rimediato ai suoi danni dal Torrazzo domenica scorsa, veniva da una striscia di sei vittorie consecutive. Le squadre partono subito forte, ma passano solamente cinque minuti e dagli sviluppi del primo calcio d’angolo, il Castiglione sbocca immediatamente il match con Adriano Rossini, alla sua prima rete in campionato. I rossoblu prendono campo e iniziano le scorribande sulla fascia destra di Mattei. Ed è proprio Mattei che al 19’ approfittando di un incomprensione fra i difensori avversari ad anticipare l’uscita del portiere e siglare il 2 – 0. Blackout momentaneo del Porto e i ragazzi di Russo ne approfittano: lancio di Venturi a Mattei che sul filo del fuorigioco scatta e infila sessanta secondi dopo Sposito. 3 – 0. I padroni di casa tentano una reazione, a capitanarle per tutta la partita sarà Buzzacchero. Il primo brivido per Trilli arriva proprio da una sua punizione al 30’ che sfiora l’incrocio dei pali. Punizione sbagliata, punizione subita, al 32’ punizione dal limite per il Castiglione, batte Mattei, goal Tripletta per lui. Il primo tempo si conclude 0 – 4.

Al ritorno in campo la musica non sembra cambiata: Vigani ne scarta due e la passa a Pasinelli che entra in area si porta sulla sinistra e serve in mazzo Roberto Fusari che indisturbato segna la sua terza rete stagionale dopo la doppietta di domenica scorsa. Ma il Porto non si perde d’animo Campagnari anticipa la difesa e serve Buzzacchero che tira una staffilata che fa la barba al palo alla destra di Trilli. Riparte il Castiglione con Roberto Fusari che lancia per Mattei, cross per Vigani e rete. Anche Vigani trova il goal dopo un primo tempo dove si era speso molto. Il Porto cerca almeno il goal della bandiera, superata la mezzora e Suppi a penetrare le maglie del Castiglione e a tirare, altra barba al palo, ci riprova Buzzacchero ma finisce poco a lato, la porta sembra stregata. Arrembaggio dei padroni di casa, ci prova Campafnari con un bel tiro dalla distanza che in ultimo viene deviato, ma Trilli con riflessi sovrannaturali riesce a deviarla. La partita è ormai conclusa, ma il castiglione ha un’ultima perla per gli spettatori: è il 90esimo, Vigani è sulla linea del centrocampo, ha la palla, alza la testa,  vede Sposito fuori dai pali e la prova, tira, magia, un goal incredibile che sancisce il 0 – 7 e la fine del match.