F.C. CASTIGLIONE – SUZZARA  0 – 0

 

F.C CASTIGLIONE

Modulo: 4 – 3 – 3

Coffani, Di Marzio, Venturi, Fusari S., Rossini, Faye, Diouf, Fusari R., Vigani, Mattei, Pasinelli

A disposizione: Gandini, Parolini, Bignotti, Rubagotti, Sbamparto, Turchi, Brunetti

Allenatore: Marco Russo

 

SUZZARA

Modulo: 4 – 4 – 2

Loschi, Lorenzini ( Fiordaligi ), Brondolin, Gorni, Accialini, Turmanidze ( Masiero ), Singh, Casareggio ( Recchia ), Pedrazzoli, Nouhi, Florez ( Fortunato )

A disposizione: Melli, Varana, D’Agui.

Allenatore: Ermes Ghirardi

 

Arbitro: Vezzoli di Bergamo

Reti: nessuna

Ammoniti: Pasinelli, Fusari Stefano, Mattei  –  Turmanidze

Espulsi: nessuno

Angoli: 9 – 3

Recupero: 2’ – 4’

Stadio: Lusetti di Castiglione delle Stiviere

Note: 150 spettatori circa, giornata di sole

 

 

 

 

Suzzara: molto ben organizzati molte accosaioni e punizioni ma mai realmente pericolosi

 

 

 

CRONACA

Una partita che sulla carta si presentava ostica, e così è stato. Novanta minuti di lotta in mezzo al campo con pochissime occasioni da goal per entrambe le compagini. Il primo brivido della partita arriva al 9’ su calcio d’angolo: la palla rimbalza in mischia sulla gamba di Vigani ma Loschi tra i pali con un gesto istintivo la fa sua. E’ sempre da un’azione di Vigani che nasce l’unica vera occasione per sbloccare il risultato: entrato in area viene atterrato fallosamente da un difensore, rigore, calcia Mattei colpendo clamorosamente il palo alla sinistra del portiere. Il primo tempo si chiude a reti bianche, con il Suzzara che si è difeso molto bene e spezzando più di una volta il ritmo de gioco dei padroni di casa.

Nel secondo tempo va in scena lo stesso copione, anche se gli animi dei giocatori si scaldano e si crea qualche tensione in particolare tra Nouhi e Diouf. Il Castiglione ce la mette tutta per segnare: con Di Marzio sulla fascia destra che dopo aver scartato mezza squadra entra in area ma trova un Loschi in grande spolvero. Pochi minuti dopo Vigani serve Fusari che la passa a Pasinelli da solo in mezzo all’area, ma il tiro è troppo centrale ed è facile preda del portiere. Neppure il fantasista e specialista nelle punizioni Roberto Fusari riesce al 70’ a replicare la magia di qualche domenica fa. Anche i bianconeri non stanno a guardare e provano con Pedrazzoli ( nuovo acquisto del mercato invernale ) Nouhi e Perez ma trovano una difesa inespugnabile. Unico brivido per Coffani, al suo esordio in questa stagione, è stato al 75’: Brondolin da punizione sul limite calcia una palla a giro ma il portiere aloisiano sventa con disinvoltura il pallone sopra la traversa. Nei minuti finali assalto del Castiglione con il solito tapin tra Mattei – Vigani – Pasinelli, quest’ultimo serve Vigani che però al volo non prende la mira e calcia troppo alto.

Un derby molto fisico, il merito degli ospiti è stato quello di aver saputo fare densità in mezzo al campo e  aver chiuso bene ogni spazio in difesa. I rossoblu hanno creato molte occasioni ma stranamente quest’oggi non sono riusciti a finalizzarle come di consueto. Il Castiglione comunque finisce questo girone di andata da imbattuto con 12 vittorie e 3 pareggi, un campione d’inverno con l’attacco più decisivo e la difesa più solida. Ora ci sarà la meritata pausa Natalizia, per riposarsi e ricaricare le energie per un ritorno in campo nel 2018 ancora più agguerriti.