Tante assenze tra squalifiche ed infortuni, ma questo Castiglione è più forte anche delle difficoltà. Ecco di seguito tabellino e cronaca realizzati dal nostro ufficio stampa.

F.c Castiglione – N. A. C. Curtatone      2   –  1

F.c Castiglione

Modulo: 4 – 4 – 2. Formazione:Trilli, Aziri, Venturi, Rubagotti, Sbampato, Faye, Di Marzio, Altobelli, Vigani, Mattei, Pasinelli (Pincella). A disposizione: Coffani, Cavicchioli, Rossini, Sberna, Bignotti, Brunetti Allenatore: Marco Russo

A. C. Curtatone

Modulo: 4 – 3 – 3. Formazione:Balzanelli, Kumar Jagga, Romano, Corradini, Capucci, Pasquali, Priori, Piovani (Sangermano), Michielotto (Bonora), Azzali (Bertani), Cavalli. A disposizione: Severini, Longo, Saviola, Dall’oglio

Allenatore: Palmieri Mauro

Reti: 15’ Mattei, 69’ Piovani (R), 88’ Mattei

Ammoniti: Trilli, Faye, Corradini, Pasquali, Bonora

Espulsi: Nessuno

Angoli: 2 – 4

Recupero: 0 – 2

Arbitro: Buttà di Bergamo

Note: giornata di sole, con oltre 100 spettatori sugli spalti.

CRONACA

La partita si preannuncia interessante già dalla discesa in campo delle due formazioni, in particolare i padroni di casa decimati da infortuni, espulsioni e somma di ammonizioni si presentano completamente rinnovati sia nel modulo, un 4 – 4 – 2, che negli attori. Il devastante tridente d’attacco formatoda Mattei e Vigani è orfano di“spillino” Altobelli che gioca al centro nell’inedito ruolo di regista affiancato da Rubagotti. Come esterni a sinistra Pasinelli e a destra il velocissimo Di Marzio, decisivo anche oggi in più occasioni. In difesa la coppia di centrali Sbambato e Faye, e come terzini Venturi e  per la prima volta dal primo minuto Aziri, protagonista di un’ottima gara.

La partita inizia subito forte con gli ospiti che partono molto aggressivi e alti modulo di Palmieri 4 – 3 – 3, ma trovano uno Sbambato che in più occasioni anticipa le scodellate in area e sventa prontamente. Il Castiglione non pare accusare particolarmente gli avversari ed infatti al 15’ Mattei su assist di Vigani trova il corridoio libero di destra e non grande agilità entra in area e segna. 1 – 0, la capolista c’è. Subito il NAC risponde con Michielotto che con una palla sporca dalla distanza mette in seria difficoltà il gigante Trilli che riesce a deviare in angolo proprio con la punta delle dita e atterra bruscamente contro il palo, per fortuna senza conseguenze. Partita che regala emozioni e giocate continue da entrambe le formazioni. Alla mezzora Mattei cambia tutta per Pasinelli ma Balzanelli intuisce tutto e sventa la minaccia. Si chiude un primo tempo molto equilibrato ed aperto, che vede protagonisti i numeri 1 di entrambe le squadre in interventi e parate di altissima complessità.

SECONDO TEMPO

Dal primo minuto vede l’esordio di Alberto Pincella, classe 2000 a sostituire Pasinelli, una buona gara disputata anche da lui. Al 50’staffilata da fuori area, che sfiora il palo alla destra diTrilli, dell’ex di turno Riccardo Azzali, pericoloso in più accasioni durante questo secondo tempo di gioco. Subito dopo salvataggio in corner di Di Marzio ai danni di Corradini. Il Castiglione reagisce e al 58’ tenta di mettere in cassaforte il risultato: Aziri recupera il pallone e serve Mattei che pesca Vigani che si smarca da due difensori e prova la botta, ma Balzanelli incredibilmente respinge come può, sopraggiunge sulla ribattuta il fulmineo Di Marzio che si vede negare ancora una volta la gioia del goal dal portiere del NAC davvero in forma. I mantovani sono motivati e non vogliono perdere, al 69’ Kumar Jaggia involato verso la porta viene atterrato da un impeccabile, fino a quel momento, Sbambato. Rigore per l’arbitro Buttà. Sul discettoPiovani, Goal. 1 – 1. Tutto da rifare. Il Castiglione subisce il colpo, e fatica a trovare il gioco di prima, gli ospiti ne approfittano. Inizia l’arrembaggio del Curtatone capitanato da Azzali, Cavalli e Priori, quest’ultimo con una gran giocata costringe al fallo Faye, ma la punizione, da ottima posizione, è fuori misura. Ormai le speranze sembrano spegnersi per i rossoblu, l’unico che sembra ancora crederci è Vigani che lanciato da Mattei tenta di fare tutto da solo ma in ultimo viene fermato e atterrato, senza fallo, in area.

Ma è proprio quando il finale sembra ormai scritto che i numeri 10 ricordano a tutti il perché portano quel numero sulla schiena: Mattei su assist di Rubagotti parte e fa cadere uno dopo l’altro i giocatori del NAC che provano a fermarlo con qualsiasi mezzo ma il fantasista non si ferma e con una magia di esterno sinistro mette in rete il pallone nell’angolino più lontano, imprendibile per chiunque. È il goal del 2 – 1 il goal della vittoria. Una rete che fa correre anche l’allenatore Russo ad abbracciare i suoi ragazzi accorsi sotto gli spalti. Una domenica di grande calcio. Il Lusetti è in festa e il Curtatone non può che piegarsi e consolarsi con il pensiero di averci provato fino alla fine.