Terzo capitolo del nostro “Speciale vittoria Campionato”, con le parole dei protagonisti del trionfo rossoblu. La voce odierna è quella di un vero “Special One”, mister Marco Russo. Arrivato a Castiglione in punta di piedi, si è ritagliato subito un ruolo da leader e si è guadagnato sul campo (non solo la domenica, ma ogni giorno) un posto nella storia del calcio aloisiano.
Ecco le sue parole sul successo rossoblu:
“Sicuramente vincere il campionato è bello, straordinario, fuori dal comune; è qualcosa che va a completare tutto il lavoro fatto dall’inizio della preparazione in agosto fino ad oggi; questo è sinonimo che la squadra si è immedesimata molto nel campionato che ha giocato in questa stagione, soprattutto per una rosa di giocatori che ha fatto campionati diversi (e superiori) da quelli di Prima Categoria, abituati ad ambienti e spogliatoi importanti. Non è stato facile immedesimarci tutti e da subito nella categoria, ma i ragazzi hanno fatto un qualcosa di bellissimo, segno non solo delle loro qualità sportiva ma anche umane. Questo è semplicemente da applausi, chapeau. 
Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci aveva dato la società, vincere il campionato; rimangono ancora quattro partite però, e le considero comunque molto importanti: servono a noi per portare avanti la nostra dignità sportiva e non regalare niente a nessuno, e saranno uno stimolo personale per continuare a fare il lavoro compiuto fino ad oggi. Sono quattro sfide che non bisogna sottovalutare, ma da affrontare anzi con la caparbietà, voglia e tecnica che abbiamo finora messo in campo. Bisogna finire bene così come abbiamo iniziato e portato avanti, non solo per tenere alti i nostri principi e la nostra maturità calcistica ma per cercare di alzare ancora di più l’asticella dei nostri obbiettivi e delle nostre prestazioni, cercando nuovi record e provando a scrivere un altro pezzettino di storia alosiana”.