Davide Casarotto c’era in Eccellenza, in serie D e c’era in Lega Pro. C’è stato in Terza Categoria e c’è stato quest’anno in Prima: è la sua la voce giornalistica più datata, storica ed autorevole “al seguito” del Castiglione. Un professionista sempre impeccabile nei modi e nei tempi, rispettoso ed intelligente. Ed è a lui che abbiamo chiesto il quarto intervento nel nostro “Speciale vittoria Campionato”. Ecco cosa ci ha detto:

C’era grande curiosità nel vedere e capire cosa questo nuovo corso societario potesse portare al calcio castiglionese e con la vittoria di questo campionato qualche segnale è stato lanciato. C’eravamo abituati bene in passato, pubblico e addetti ai lavori: Eccellenza, Serie D, addirittura due stagioni tra i prof. Vette che forse erano anche troppo alte per una piazza come Castiglione. Che però non meritava nemmeno l’abisso della Terza categoria. Tornare in un campionato come la Promozione è già un primo passo (si spera non l’ultimo) verso una dimensione più consona. Di strada da fare per il presidente Garbisi e la sua compagine ce n’è ancora molta e più si andrà avanti più il gioco si farà duro. Chi vivrà vedrà… Sperando che la nuova rinascita del calcio a Castiglione porti quella passione e quell’attaccamento che troppo spesso in passato è mancato da parte dei castiglionesi.

Davide Casarotto – Gazzetta di Mantova”