GONZAGA – FC CASTIGLIONE 1 – 2

GONZAGA: Modena, Alberini, Auri, Bonfietti, Solci, Annicchiaro, Batina (dal 65′ Riga), Pecoraro (dal 60′ Ceraico), Eddaoudi A., Bianchi (dal 75′ Gjini), Zavattini; a disposizione: Tondi, Eddaouddi F., Benedini, Angeli. Allenatore sig. Canova

FC CASTIGLIONE: Trilli (dal 65′ Coffani), Aziri, Venturi, Sberna, Rossini, Sbampato, Pincella (dal 21′ Cavicchioli, dal 67′ Faye), Rubagotti, Vigani, Altobelli, Pasinelli; a disposizione: Bignotti, Parolini, Fusari, Brunetti. Allenatore sig. Marco Russo

RETI: 25′ Cavicchioli, 41′ Aut., 73′ Venturi

AMMONITI: Pasinelli, Faye

Il COMMENTO di FILIPPO V.:

Il Castiglione arriva a Gonzaga senza velleità e con mezza Juniores tra campo e panchina. Sette dei titolari momentaneamente a riposo per traumi occorsi nelle ultime partite. Forte del beneficio di tre risultati da poter conseguire, Mr Marco Russo prova giovanissimi e da loro chances di crescita sportiva. Il Gonzaga ha un solo risultato, deve portare a casa una vittoria. L’inizio per i locali è un forsennato forcing a tutto campo, ma la retroguardia e il centrocampo ospite riescono a contenere tanta intensità e anche fisicità degli avversari. E’ un batti e ribatti tennistico, e Mr Marco Russo come un grande direttore d’orchestra dirige i suoi strumenti in una sinfonia avvolgente, cadenzata dalle percussioni a centrocampo e da lunghe suonate degli ottoni difensivi. Vigani impensierisce più di una volte la retroguardia avversaria con tiri a fil di palo; Altobelli, Pasinelli e PIncella tengono sulle corde il centrocampo del Gonzaga, che però non ci sta a fare da comparsa e porta qualche buona azione al limite dell’area controllata da Trilli. Al 20’ Pincella subisce un brutto fallo e esce dal campo sorretto dal massoterapista. Entra Cavicchioli (altro prodotto del nostro vivaio, classe ’99), esterno sinistro e su una respinta della traversa per una conclusione di Pasinelli, insacca di testa la rete che da soddisfazione agli sforzi degli ospiti. Stesso ritornello per i restanti 15 minuti, il Castiglione attacca e il Gonzaga si difende, ma al 41’ su una improvvida deviazione ospite in una mischia, la palla entra in rete e arriva il sospirato pareggio. La ripresa vede un Gonzaga super attivo e cattivo su tutte le palle dal Castiglione, ma le giocate che prima erano rinvii ora sono trame offensive ben definite e al 73’ Venturi che già si avventurava da qualche minuto a fondo campo, raccoglie uno dei tagli da una fascia all’altra e insacca la rete del nuovo vantaggio; il resto è tutto controllo fine alla fine, con qualche sussulto per azioni non portate a buon fine dai locali.

Come dire: “hanno svegliato la tigre e ne hanno pagato le conseguenze” :-)