FC CASTIGLIONE – ASD Porto 2005 0 – 0

FC CASTIGLIONE

Coffani, Aziri, Faye (dall’84’ Cavicchioli), Sberna, Rossini, Sbampato (dal 90′ Parolini), Venturi, Rubagotti, Vigani (dall’85’ Bignotti), Mattei (dal 90′ S. Fusari), Altobelli. A disposizione: Trilli, R. Fusari, Brunetti. Allenatore Marco Russo

ASD PORTO 2005

Sposato, Dalla Pellegrina, Biroli, Rossi (dall’80’ Suppi), Chiozzi M., Fantoni (dal 74′ Steccanella), Giubertoni, Tomassetti, Sorgi, Campagnari, Buzzacchero. A disposizione: Poletti, Chiozzi S., Lodi, Peralta, Romano. Allenatore sig. Rossi

Arbitro il sig. Cavallaro di Crema

Ammoniti: Vigani, Fantoni e Rossi

Recuperi: 1′ e 4′

Angoli: 4 a 3

Spettatori: quasi 600.

NOTE: giornata di festa, campo in ottime condizioni. Vigani ha fallito un rigore al 58′.

CRONACA

Questa giornata è per il Castiglione una giornata di festa, per la sua Promozione da condividere con i propri tifosi allo stadio. Ma nonostante il clima festoso e il pubblico delle grandi occasioni, ci sono ancora due partite da giocare e le avversarie sono sempre molto agguerrite, soprattutto ora che sperano in un calo di motivazione dei rossoblu. Infatti il Porto è venuto a fare la partita, parte subito aggressivo con un modulo offensivo (4 – 3 – 3) e un pressing alto.  Anche Russo schiera il suo canonico modulo nonostante le numerose assenze, e ritrova il suo numero 10 Mattei. Altobelli in grande spolvero prova subito alla prima palla buona a sorprendere il portiere, ma il tiro è fuori misura. Ma sono gli ospiti a fare la partita nei minuti iniziali: all’11’ Buzzacchero prova la punizione da posizione insidiosa ma Coffani (in campo dal primo minuto al posto di Trilli) è bravo e devia in angolo. Al 19’ brivido ancora per il Castiglione, Sorgi passa a Campagnari che però non inquadra lo specchio. Finalmente si vede la capolista: al 29’ grande giocata di Vigani che serve Altobelli, gran botta che finisce poco a lato. C’è anche Mattei che qualche secondo più tardi anticipa un avversario e prova un sinistro a girare ma Sposato c’è. Il Porto ci riprova in contropiede ma Rossini e Faye, rimasti in copertura, riescono a recuperare il pallone con facilità nonostante la bella intesa del tridente biancoazzurro. Al 35’ Altobelli, specialista delle punizioni (19 le reti segnate fino ad ora) ci prova, ma la palla ribatte sulla barriera. Ultima fiammata degli ospiti che impegnano un Coffani sempre attento che sventa l’ennesima minaccia, tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

Al 5’ Altobelli su punizione dalla sua zolla preferita prova il colpo della “foglia morta”, ma colpisce clamorosamente la traversa. Boato del Lusetti, peccato. Ma il Castiglione è rientrato con un’altra grinta in campo e al 11’ Vigani entrato in area si vede bloccare un tiro dalla mano del difensore avversario. Rigore che si guadagna e calcia lui stesso, ma la porta sembra stregata, la palla finisce altissima. Nulla da fare ancora 0 a 0. L’errore risveglia il Porto, Campagnari parte fulmineo la passa a Buzzacchero che scarta tutti e semina il panico nell’area del Castiglione ma per fortuna Faye, grande partita per lui, rimane in piedi e ribatte la conclusione. Al 24’ è Campagnari a riprovarci ma un provvidenziale intervento in scivolata di Sbampato salva il Castiglione. Subito dopo è Sberna a salvare il risultato bloccando con maestria il solito Buzzacchero. Il Castiglione ritorna in cattedra con Rubagotti che fa tutto da solo e fatti fuori 3 avversari sull’ultimo tocco se la allunga troppo e non trova la conclusione. Il Castiglione vuole dimostrare che non ha mollato ancora nulla e punta a un altro record, l’imbattibilità. Sberna recupera il pallone e lo passa a Mattei che lo riserve e al volo tira, il pallone sfiora il palo. Non è proprio destino. Brivido sul finale Altobelli serve Vigani che tenta il riscatto, si gira in mezzo a due e tira, nulla da fare. La partita finisce a reti bianche, il Castiglione è contento nonostante le numerosissime assenze e gli obbiettivi già raggiunti rimane il terrore del girone H.

Esordio sul finale di Parolini, centrale del vivaio aloisiano.