REAL DOR – F.C CASTIGLIONE 3 – 1

REAL DOR

Modulo: 4 – 2 – 3 – 1

Bertoletti, Pezzetta, Fallo, Bariselli (5’ 2t Micheletti), Di Marzio, Del Medico, Barbieri (38’ 2t Ahannougbe), Bini, Contratti (24’ 2tFornito), Alario (17’ 2t Ragnoli), Niare (29’ 2t Kulenthiran). A disposizione: Macri,Trica, Panada. Allenatore: Filisetti Giuseppe

F.C CASTIGLIONE

Modulo: 4 – 3 – 3 che diventa un 4 – 1 – 4 – 1

Pizzamiglio, Rè (29’ 2t Brigoni), Roma, Fusari, Pizza, Lazzaroni, Pedrinelli, Bersi, Botturi, Caldara (11’ 2tBalogun), Altobelli (11’ 2t Tonini). A disposizione: Adili, Sanè, Semmah, Rabaiotti, Muchetti, Casalino. Allenatore: Francesco Faini

Reti: 13’ Roma, 44’ Di Marzio, 46’ Niare, 53’ Pezzetta

Ammoniti: Niare; Lazzaroni, Botturi, Pedrinelli

Arbitro: Radice Assistenti: Facchinetti e Favalli

Recupero: 2’ e 4’

Angoli: 3 a 6

Spettatori: 250 circa

Stadio: Stadio Sportivo Sterilgarda Molinetto di Mazzano

Note: tempera primaverile, campo in sintetico

 

CRONACA

PRIMO TEMPO

Il Castiglione parte forte, aggressivo e si rende subito pericoloso sulla fascia destra dove un incontenibile Pedrinelli prende e mette in area ogni pallone. Il primo sussulto al 9’ dove il traversone del “frecciarossa” viene intercettato dall’esule Botturi che seppure in mezzo a tre avversari riesce a calciare ma sfiora il palo. Ma passano pochi giri delle lancette e dagli sviluppi di un angolo Lazzaroni incorna la sfera, la potenza è buona, la traiettoria meno, ma ci pensa Roma ad aggiustarla e a sancire il parziale vantaggio rossoblu. 1- 0. Castiglione in vantaggio. I ragazzi di Faini con il loro 4 – 3 – 3 che all’occorrenza si trasforma in un 4 – 1 – 4 – 1 spadroneggiano e tengono bene le redini del gioco nonostante le pericolose e fulminee incursioni dell’ex di turno Di Marzio e di Contratti che 19’ mettono alla prova i riflessi di Pizzamiglio, oggi in grande spolvero. Il Real colpisce in contropiede, con il suo veloce 4 – 2 – 3 – 1 che crea densità in area sui traversoni e vede il trio Contratt i- Alario – Niare mettere a dura prova la muraglia aloisiana. Ma la legge dell’ex non sbaglia mai, direbbe qualcuno, e infatti da un fraseggio degli arancioneri sopraggiunge il fulmine Di Marzio che su assist di Niare buca la trama rossoblu e sancisce il pareggio. 1 – 1 tutto da rifare, con le squadre che subito dopo vanno negli spogliatoi per il riposo.

SECONDO TEMPO

Negli spogliatoi i rossoblu sembrano apparentemente esserci rmasti perché nel secondo tempo sono irriconoscibili. Dopo appena 30’’ Niare su lancio lungo parte per un’azione personale e scartata la difesa tira un pallone imparabile che scheggia la traversa interna ribatte al suolo e si insacca in rete. 2 – 1 . Il ghiaccio: su una parte dello stadio cala il silenzio, che viene rotto pochi minuti dopo da un’altra esultanza dei padroni di casa: un fraseggio del Real culmina con un’angolatissima conclusione di sinistro di Pezzetta che colpisce il palo interno e buca nuovamente la rete dell’incolpevole Pizzamiglio per il 3 a 1.

La partita fondamentalmente finisce qua.

Si potrebbe parlare del chiarissimo rigore all’87’ ai danni di Balogun tirato per il collo e non fischiato o di alcuni dubbi fuorigioco fischiati alla coppia Pedrinelli – Botturi. La situazione forse sarebbe cambiata o forse no. Una cosa è certa però, tutti i ragazzi ci hanno messo il cuore e le gambe, ma qualcosa a livello mentale è mancata. Forza ragazzi, uniti alzate la testa che la strada è ancora tutta da percorrere.

Note: l’attesissimo esordio in campionato dopo l’infortuniodi Marco Tonini e la prima rete della stagione per Roma.

Francesco Bottazzi