F.C CASTIGLIONE – LOGRATO 0 – 3 

FC Castiglione

Modulo: 4 – 4 – 2

Pizzamiglio, Re, Rabaiotti, Bersi, Pizza, Lazzaroni, Bellandi (38’ 2t Semmah), Pedrinelli, Botturi, Brigoni (20’ 2t Balogun), Altobelli. A disposizione: Gandini, Tonini, Cavicchioli, Casalino. Allenatore: Andreoletti Giorgio

Lograto

Modulo: 4 – 4 – 2

Radatti, Stellato, Arici Andrea, Milanesi, Vezzoli, Asamoah (39’ 2t Mamone), Loda (25’ 2t Trombetta), Pesce (31’ 2t  Bandera), Arici Lorenzo, Romanini (34’ 2t Frassine), Bressana (41’ 2t Valtulini). A disposizione: Nodari, Gueye, Baiguera, Quaresmini. Allenatore: Santini Raffaele

Reti: 6’, 21’ e 74’ Romanini

Ammoniti: Rabaiotti, Pizza, Lazzaroni; Pesce, Stellato, Trobetta

Espulsi:Vezzoli (somma di ammonizioni)

Direttore: Guarino da Abbiategrasso (Milano)

Angoli: 4 a 5

Recupero: 1’ – 4’

Spettatori: 150 circa

Stadio: Ugo Lusetti di Castiglione delle Stiviere

Note: giornata grigia e fredda con un Lusetti in cattive condizioni rispetto alle scorse gare

 

PRIMO TEMPO

Gli ospiti partono forti con un primo corner insidioso che Pizzamiglio in uscita riesce ad intercettare. Ma pochi minuti dopo, dal primo calcio di punizione, arriva (siamo al 6’) Il primo goal del Lograto che porta la firma di Romanini: Il numero uno del Castiglione non può far altro che assistere inerme alla sfera che, complice la decisiva deviazione della barriera, si infrange sotto la traversa e decreta lo 0 – 1. I rossoblu provano una timida reazione ma proprio quando stanno ritornando padroni della partita gli “allblacks” bresciani da un altro calcio di punizione segnano il secondo goal: il pallone scavalca il mucchio a centro area e viene intercettato dal solito Romanini che al volo insacca in rete, 0 – 2. Nonostante lo score negativo l’atteggiamento in campo è buono e cominciano a vedersi i primi seppur timidi tentativi rossoblu di Altobelli e Botturi, ma è nulla di fatto e il primo tempo si chiude senza goal per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO

Il Lograto parte ancora fortissimo e subito viene impegnato Pizzamiglio in due miracolosi salvataggi: il primo sul tiro di Arici che calcia al volo su lancio dalle retrovie di Asamoah. Poco dopo si ripete in un’uscita a tu per tu con Bressana dove lo ipnotizza e il numero undici spara alto. Al 57’ gli uomini di Santini rimangono in dieci per l’espulsione di Vezzoli che sulla ripartenza di Bellandi ferma la giocata con il braccio. Per il direttore non ci sono dubbi, secondo giallo e fuori. Il Castiglione prova ad approfittarne: Lazzaroni tenta di sbloccare il match con uno dei suoi consueti colpi di testa ma Radatti è bravo e para. Al 71’ Pedrinelli lanciato a gran velocità in porta viene atterrato in area, sospetto rigore ma per il direttore tutto regolare. A parte questi sussulti di orgoglio le giocate sono prevedibili e mancano di convinzione, e quando ormai la partita sembra essersi arenata, Romanini in contropiede prova la botta dalla trequarti che coglie impreparato Pizzamiglio e non perfettamente posizionato. Cala così il sipario su questa domenica da dimenticare.

COMMENTO

È stata una settimana difficile, L’addio di capitan Stefano Fusari, una bandiera e un punto fermo in mezzo al campo e anche fuori per molti giocatori. Una rosa rimodellata per varie complicanze. Potrebbero essere alibi ai quali aggrapparsi per giustificare una domenica nera, una performance davvero insufficiente. La sensazione è, però, che manchi ancora qualcosa di più importante e profondo, basta poco e questa squadra perde subito unità e ritorna ad affidarsi al talento dei singoli, che non potrà sempre risolvere ogni problematica. Serve una nuova e profonda riflessione da parte di tutti per trovare una definitiva identità.

 

la galleria fotografica della partita sul nostro profilo Facebook.