F.C CASTIGLIONE – F.C MONTICHIARI 0 – 1 

F.C. Castiglione

Modulo: 4 – 4 – 2

Gargallo, Pizza, Coulibaly (25’ 2t Bellandi), Lazzaroni, Caldara, Tonini, Vitali, Pedrinelli, Botturi, Brigoni (19’ 2t Semmah), Balogun. A disposizione: Pizzamiglio, Rè, Rabaiotti, Alberti. Allenatore: Ermes Ghirardi

F.c Montichiari

Modulo: 4 – 3 – 1 – 2

Pinzoni, Albini, Betella, Scarpari, Alberti, Perugini, Scaroni, Ziliani, Bergamaschi (28’ 2t Grillo), Jadid (21’ 2t Scidone), Bayiviella (37’ 2t Diop). A disposizione: Contrini, Muchetti, Compaore, Zahaar, Arici. Allenatore: Alberto Liberte Fabian

Reti: 60’ Jadid

Ammoniti: Pizza;  Alberti, Jadid, Pinzoni, Scarpari

Direttore: Lotito da Cremona

Angoli: 8 – 2

Recupero: 1’ – 5’

Spettatori: 150 circa

Stadio: Ugo Lusetti di Castiglione delle Stiviere

Note: giornata molto fredda (1°), campo in buone condizioni

 

Castiglione ai nastri di partenza in formato 3.0: cambio di panchina con l’esperto Ermes Ghirardi (ex Suzzara e Castellana) al posto del dimissionario Andreoletti e i nuovi acquisti del mercato Gargallo, Coulibaly e Vitali in campo dal primo minuto. I rosoblu si presentano carichi e con la voglia di fare risultato pieno in vista della sosta natalizia. Purtroppo così non è stato, ma confidiamo che la pausa porti nuova serenità ai ragazzi e allo staff, dopo un turbinoso girone di andata.

PRIMO TEMPO

Mister Ghirardi schiera un 4 – 4 – 2 con i nuovi innesti dentro dal primo minuto. La partenza è buona, ma le prime occasioni per far male sono del Montichiari con Bergamaschi che al 5’ sulla fascia sinistra semina tutti e prova l’azione personale, ma la mira è da rivedere; stesso copione dopo pochi minuti con la complicità della sponda di Jadid ma Gargallo, al suo esordio, è pronto e compie un miracolo sulla conclusione ravvicinata. Il brivido scuote i padroni di casa che subito ribattono con Caldara che dalla distanza prova il tiro che sfiora la traversa. Il Castiglione comincia a spingere sulle fasce con Pedrinelli (neo capitano) e Tonini, che si guadagnano alcuni buoni calci d’angolo: i nuovi schemi del tecnico, forse troppo “freschi”, non riescono a sortire l’effetto sperato. Il primo tempo si conclude 0 – 0, con pochi episodi ma molto fisico e corsa da entrambe le compagini.

SECONDO TEMPO

La partita riparte e gli equilibri in campo sono pressochè immutati, fino al 60’. L’episodio che cambia le sorti del match: da una punizione a centro campo battuta in velocità arriva il pallone a Jadid che dalla distanza prova la gran botta che sorprende tutti e sigla il vantaggio per i suoi, 0 – 1. Reazione del Castiglione che prova subito a ritornare in parità. L’occasione per farlo si presenta poco dopo, al 23′:Botturi scatta in posizione regolare e si trova a tu per tu con il portiere, ma sbaglia come non aveva mai fatto finora. Nonostante quella che potrebbe sembrare un’ulteriore batosta, i ragazzi non mollano. Tonini tira una staffilata dalla distanza che sfiora l’incrocio. Anche se l’ingresso di Semmah dona nuova linfa ai rossoblu, i bresciani si chiudono e rendono difficili le incursioni. Ci prova ancora Tonini con un traversone per Botturi, ma Pinzoni c’è e para. Sul finale alta tensione con un espulso della panchina bresciana, che fa incursione in campo fermando il gioco, e Tonini che salva sulla linea il tiro di Scidone.

Termina, mestamente, 0 a 1 per gli ospiti.

COMMENTO di FRANCESCO BOTTAZZI

Una sconfitta che per glia aloisiani pesa come un macigno, soprattutto dal punto di vista del morale. Una domenica nella quale tutto quello che poteva non andare non è andato. Ora c’è solo da ritrovare la serenità di settembre/ottobre e ripartire per l’ennesima volta, risorgendo dalle proprie ceneri, tornando più forti che mai.

– guarda le migliori foto della partia sulla nostra gallery Facebook