F.C CASTIGLIONE – A.C CASTELLANA 2 – 0

F.C CASTIGLIONE

Modulo: 5 – 3 – 2

Gargallo, Re, Tonini (11’ 2t Cavicchioli), Coulibaly (15’ 2t Rabaiotti), Roma, Lazzaroni, Semmah (46’ 2t Pincella), Bellandi, Botturi (31’ 2t Pasetti), Caldara, Balogun (26’ 2t Pedrinelli). A disposizione: Pizzamiglio, Alberti. Allenatore:Ermes Ghirardi

A.C CASTELLANA

Modulo: 4 – 3 – 3

Merigo, Pellini, Napolano, Predella (46’ 2t Gobbi), Zanotti, Calzoni (11’ 2t Perteghella), Sane, Orlandini (15’ 2t Palladino), Borghi, Ciadamidaro, Gyanfi (13’ 2t Magnini). A disposizione: Speltoni, Ugolini, Conidoni. Allenatore: Vincenzo Cogliandro

Reti:11’ Caldara, 53’ Semmah

Ammoniti: Caldara, Cavicchioli; Borghi

Direttore: Copelli di Mantova Assistenti: Detta e Graziano di Mantova

Recupero: 1’ – 5’

Angoli: 2 – 5

Spettatori: oltre 250

Stadio: Ugo Lusetti di Castiglione delle Stiviere

Note: campo in discrete condizioni, tempo soleggiato, temperatura di 5°. Nonostante questo derby sia da sempre sentito nessun disordine, clima sereno e gioviale sugli spalti e tra i giocatori.

INTRODUZIONE

Era da 3 anni che la Castellana non veniva al Lusetti. Erano gli anni della D, e il Castiglione strappò la vittoria al 93’ con l’allora bomber Cristofoli chiudendo l’incontro per 3 a 2 dopo la parziale rimonta ospite. Erano altri tempi, altre categorie, ma nonostante ciò il fervore e l’elettricità che si respirava oggi erano pari a quello di un tempo.

CRONACA

Il Castiglione, viste le numerose assenze a centrocampo (Vitali, Brigoni, Pizza e Pedrinelli) si schiera con un insolito 5 – 3 – 2 con Caldara regista dietro l’ormai consueto duo d’attacco Botturi – Balogun. La Castellana anch’essa senza alcuni giocatori importanti come Parisio (uno degli ex di turno), schiera un solido 4 – 3 – 3 con il pericolosissimo tridente offensivo composto dal capitano Borghi al centro, Ciadamidaro a sinistra e Gyamfi a destra. Gli ospiti partono meglio dei padroni di casa, in particolare si fa subito notare il numero dieci Ciadamidaro, neoacquisto del mercato invernale, dalla cui fascia di competenza partono le principali incursioni e giocate dei biancoazzurri. Primo brivido per il numero 1 rossublu Gargallo al 6’, quando da una punizione da circa 16 metri gli ospiti sfiorano il palo alla sua sinistra. È la scossa che dà il via agli aloisiani. Gargallo vede scattare Botturi, gran lancio e in velocità il capocannoniere aloisiano scarta due avversari e serve lo smarcato Balogun che tira, respinta di Merigo intercettata da Caldara che in acrobazia segna: 1 – 0. Il Lusetti esplode di gioia. Ma la partita è ancora lunga, e la Castellana non ci sta e si fa più aggressiva, soprattutto a centrocampo dove vince molti duelli e recupera molti palloni che vengono sventati poi dall’ottima copertura difensiva. I padroni di casa si compattano, e alla mezzora tornano a farsi pericolosi con Tonini sulla sinistra che prova con un traversone a trovare qualche compagno ma non ha fortuna, e con Botturi che torna a recuperare palloni preziosi per ripartenze offensive. L’ultimo assalto biancoazzurro arriva al 43’ ancora da Ciadamidaro che tira una staffilata sotto la traversa che il numero 1 del Castiglione respinge magistralmente, e che Borghi fulmineo intercetta e impatta di testa, ma Gargallo è ancora provvidenziale e fa sua la sfera.

SECONDO TEMPO

Al rientro dagli spogliatoi i rossoblu hanno una marcia in più, e dopo appena 8’ siglano il goal del 2 – 0: Tonini semina il panico sul corridoio di sinistra, e disegna una traiettoria pazzesca che Semmah impatta ottimamente di testa e gonfia la rete. La Castellana nonostante l’aumentare del passivo non si scoraggia e si sbilancia tutta in avanti, come si nota dai cambi di Cogliandro che inserisce altri due giocatori offensivi come Palladino e il ritrovato Magnini. Nonostante la forte spinta offensiva il Castiglione non si scompone e riparte alla mezzora un paio di volte con Roma (monumentale prestazione anche quest’oggi) che lancia Semmah sulla fascia destra il quale serve un pregevole assist a Botturi che colpisce ma non con la giusta forza. Poco dopo altro traversone, questa volta protagonista è Lazzaroni (ottima gara con la fascia da capitano) ma la difesa goffredese copre bene. Nei minuti finali ultimo brivido per la porta di casa, Palladino può fare il goal della bandiera ma un impeccabile Gargallo para in uscita. Finisce 2 – 0 per il Castiglione che si riprende la rivincita dopo la sconfitta dell’andata.

COMMENTO DI FRANCESCO BOTTAZZI

Una vittoria importantissima per il Castiglione, contro una Castellana rinforzata dal mercato invernale e che aveva prima d’oggi collezionato ben 12 punti nelle ultime 5 gare. Una vittoria di squadra, di cuore e testa, impreziosita come detto a fine gara da Ghirardi dall’ottima prestazione di tutti, in particolare dei giovani che hanno sopperito ottimamente alle importanti assenze. Una vittoria che dà morale contro un’avversaria molto forte ma che oggi non ha brillato. Questo derby è a tinte rossublu, il prossimo si vedrà, ma ora testa a domenica prossima (in trasferta) contro il temibile Casalromano di mister Franzini.