QUARTI DI FINALE DI COPPA ITALIA

F.C. CASTIGLIONE – REAL DOR 5 – 4 dopo calci di rigore (1 a 1 nei 90′)

F.C. CASTIGLIONE

Modulo: 3 – 5 – 1 – 1

Gargallo, Ré, Tonini (21’ st Alberti), Pizza, Roma, Lazzaroni, Vitali, Bellandi (1’ st Pedrinelli), Botturi, Caldara (35’ st Balogun), Semmah (21’ st Rabaiotti). A disposizione: Pizzamiglio, Coulibaly, Cavicchioli, Pasetti, Brigoni. Allenatore: Ermes Ghirardi

REAL DOR

Modulo: 4 – 4 – 2

Layeni (48’ st Bertoletti), Bariselli, Mingardi, Linetti, Micheletti, Andreoli (46’ pt Nolli), Di Marzio, Mocinos, Contratti, Stefana (36’ st Panada), Sanè (46’ pt Pezzetta). A disposizione: Damnotti, Ragnoli, Onofrio, Fornito. Allenatore: Filisetti Giuseppe

Reti: 63’ Stefana, 76’ Botturi

Ammoniti: Botturi, Vitali, Pedrinelli, Rabaiotti; Bariselli, Contratti

Espulsi: nessuno

Direttore: Garbo di Monza Assistente 1. Bettani di Treviglio Assistente 2. Mapelli di Treviglio

Recupero: 5’ e 4’

Angoli: 11 – 1

Spettatori: oltre 200, grande partecipazione del pubblico ospite

Note: sera serena, circa 13°, buone condizioni del campo di gioco.

CRONACA

La bestia nera di quest’anno del Castiglione è tornata a fargli visita, ma questa volta i pronostici sono stati traditi e il Castiglione ha trionfato ai rigori, qualificandosi così per le semifinali di Coppa Italia che lo vedrà impegnato contro la blasonata Sant’Angelo Lodigiano.

PRIMO TEMPO

La partita parte forte, con continui cambi di fronte e le due formazioni molto aperte e spinte in avanti. A fare più paura nei primi minuti sono le discese degli ospiti che con due passaggi sono già nell’area rossoblu. Ma le grandi occasioni per passare in vantaggio sono degli aloisiani: al 16’ Tonini crossa in mezzo il pallone che sporcato dalla difesa arriva fra i piedi di Vitali che probabilmente sorpreso sbaglia clamorosamente davanti alla porta praticamente sguarnita. Pochi minuti dopo altra possibilità di andare in vantaggio per i mantovani: dopo una serie di trame sulla sinistra il pallone arriva a Semmah che, spiazzando tutti, di tacco serve il sopraggiunto Caldara che arriva in area ma non riesce ad imprimere la forza la pallone che finisce preda facile di Layeni. Allo scadere del primo tempo si infortuna alla testa il numero 11 bresciano, Sanè (ex del Castiglione) , a causa di un calcio in volto assestatogli involontariamente da Vitali mentre si coordinava per colpire il pallone in rovesciata. Sta bene per fortuna, solo qualche punto sul sopracciglio.

SECONDO TEMPO

Sembra di vedere la stessa partita di qualche giorno fa contro il Lumezzane, il Castiglione crea gioco, si rende pericoloso, ma non capitalizza. Arriva il secondo errore di Caldara che a tu per tu con Layeni gli tira il pallone fra le braccia. Si fa vedere Botturi, su assist di Pedrinelli, ma il tiro finisce alto. Poco dopo 15 è Vitali a pescare sulla fascia Pedrinelli che arrivato sul fondo perde il duello con Micheletti, ma pronto Botturi recupera e riserve Pedrinelli che tira alto sulla traversa. Botturi è in crescendo, e ad ogni tentativo aggiusta sempre di più la mira. Ma la beffa è dietro l’angolo: al 63’ da un lancio senza velleità, Gargallo in uscita viene beffato da un rimbalzo di troppo e Stefana non può che approfittarne e segnare il goal del vantaggio. Vantaggio che dura poco poichè la squadra dopo un attimo di stordimento torna ad attaccare. E finalmente al 76’ su corner Botturi intercetta un batti e ribatti in area e agguantato il pallone segna il goal del pareggio 1 – 1. Il Castiglione ormai fa ciò che vuole, Botturi prova la sua doppietta personale, ma sfiora il palo esterno. In fine Pedrinelli serve un impeccabile traversone per Alberti che impatta bene di testa ma Layeni compie un mezzo miracolo e riesce a deviare il bolide in angolo.

RIGORI

Si va ai rigori dopo 90’ di grande intensità, i primi a calciare sono i bresciani, con capitan Di Marzio che non sbaglia, tocca subito al Castiglione con Gargallo, scelta inusuale, che si rivela vincente, 1 – 1. Poi ci pensa Linetti, che spiazza completamente Gargallo, e per i mantovani Roma che con maestria segna, ancora parità 2 – 2. Ma è solo questione di tempo, ecco infatti il primo errore: Micheletti posiziona il pallone in buca, e il tiro si stampa sulla traversa. Gioia che esplode timida sugli spalti che si rinnova alla rete di Botturi, 3 – 2. Rossoblu in vantaggio, calcia Contratti, colui che al ritorno a sancito la sconfitta del Castiglione, e anche stavolta segna, ma fa lo stesso anche Alberti. Ma la grande gioia è a un passo, Mocinos si appresta a calciare dagli 11 metri… parata di Gargallo!

CASTIGLIONE IN SEMIFINALE! VITTORIA VITTORIA VITTORIA.