24° GIORNATA DEL CAMPIONATO DI PROMOZIONE GIRONE D

UNITAS COCCAGLIO – F.C. CASTIGLIONE 1 – 0

UNITAS COCCAGLIO

Modulo: 4 – 3 – 3

Galbiati, Maksutaj, Vezzoli, Ansah, Sala, Tognazzi, Rubagotti, Ghazouani, Rolf i(44’ st Bonardi), Ferraresi, Orizio (17’ st Loda). A disposizione: Bonometti, Brigoli, Mazzotti, Delbono, GhazouaniHezzi, Pasinelli, Morina. Allenatore: Fornasari Marco

F.C CASTIGLIONE

Modulo: 3 – 5 – 1 – 1

Gargallo, Re’, Tonini (31’ st Brigoni), Pizza (16’ st Rabaiotti), Roma, Coulibaly, Bellandi (26’ st Alberti), Pedrinelli, Botturi, Caldara, Semmah (16’ st Balogun). A disposizione: Pizzamiglio, Cavicchioli,Pasetti, Alberti, Vitali. Allenatore: Ermes Ghirardi

Reti: 68’ Loda

Ammoniti: Sala, Tognazzi, Orizio, Ghazouani, Rubagotti; Rabaiotti, Coulibaly

Espulsi: Rubagotti

Direttore: Nasca di Sesto San Giovanni Assistente 1.Monardo Assistente 2. Colleoni entrambi di Bergamo

Recupero: 1’ e 4’

Angoli: 5 a 3

Spettatori: circa 200

Note: bella giornata di sole ma con molto vento che ha influenzato soprattutto nel primo tempo alcune traiettorie dei tiri.

CRONACA

Il Castiglione perd eun’importante occasione per fare punti e ipotecare così la salvezza diretta. Un appuntamento mancato che ora complica il cammino dei rossoblu fermi a 30 punti, appena fuori dalle zone calde della classifica, e con l’attesissimo e fondamentale appuntamento contro l’Asola alle porte.

PRIMO TEMPO

Partono meglio i padroni di casa, seppur mai davvero pericolosi, si fanno vedere al quarto d’ora con una bella punizione di Rubagotti (ex di turno insieme a Pasinelli in panchina) che impegna Gargallo che si fa trovare pronto e sventa la minaccia. Dopo una serie di angoli che vedono protagonista di testa Coulibaly a svettare su tutti e allontanare il pericolo, è il momento del Castiglione. Tonini sulla fascia serve Botturi che fa il velo per Semmah che dal limite dell’area prova la botta, sulla respinta si avventa Botturi che però calcia male. Altra discesa, questa volta dalla fascia destra, Bellandi serve indietro l’accorrente Pedrinelli che entra in area e prova a scartare tutti ma non riesce nell’impresa, perdendo palla. Subito dopo è sempre Pedrinelli che cade in area e non perciò non riesce a tirare (sospetto rigore). Il Castiglione aumenta d’intensità e il pressing alto non lascia spazio all’iniziativa neroverde. Alla mezzora Semmah recupera un bel ballone e serve Botturi che da buonissima posizione tira ma il pallone cambia traiettoria, complice il vento probabilmente. C’è lo spazio solo per un contropiede dei padroni di casa con Rolfi che impegna Gargallo in un tuffo miracoloso. Ma è solo Castiglione fino al duplice fischio del direttore di gara che nonostante altre due buone occasioni tra i piedi di Botturi e Caldara non riesce a sbloccare il risultato.

SECONDO TEMPO

Subito occasionissima per Pedrinelli che scende come un fulmine sulla fascia ma trova Galbiati a fermarlo in corner. E dal corner nascono ancora due occasioni, prima Coulibaly viene murato da un difensore, sulla respinta è più veloce Botturi che viene anche lui murato dal salvataggio in spaccata del numero uno del Coccaglio. Altra occasione al 60’ per Tonini che con un missile sfiora la traversa, ma non c’è verso, il pallone oggi non vuole entrare. I bresciani allora salgono di ritmo e al 65’ hanno un’occasione clamorosa per andare in vantaggio, ma per fortuna Ferraresi solo davanti a Gargallo sliscia il tiro recuperato da Roma. Purtroppo però è solo questione di minuti, al 68’ su contropiede i padroni di casa vanno in vantaggio, complice un’imprudenza di Gargallo in uscita su Rolfi e la mancata copertura di Coulibaly che stava tornando, sanciscono così 1 – 0 per merito di Loda. Doccia gelata, il Castiglione prova con i cambi a cambiare assetto, ma è perso ormai, e neppure la superiorità numerica dopo l’espulsione di Rubagotti, ridanno la consueta brillantezza al gioco rossoblu.

Nonostante la pessima giornata, ottima gara di Rè, provvidenziale in più di un’occasione, e di Roma, pedina fondamentale della retroguardia aloisiana.